Capo Sant’Andrea

Capo Sant'Andrea: una piccola isola nell'isola

“Piccola isola nell’isola” è chiamata dagli isolani questa parte dell’Elba che si distingue da tutte come la più bella, la più selvaggia, per la sua identità tutta speciale nel connubio tra mare e montagna, spiagge e scogliere, per la varietà della flora e della fauna e la ricchezza dei suoi fondali sottomarini.

Una strada che scende verso il mare, poche case immerse in una natura rigogliosa: a Capo Sant’Andrea i castagni arrivano fin quasi sulla spiaggia di sabbia finissima, con il suo piccolo molo e l’acqua di una limpidezza tale che si vede il fondo del mare anche nei punti più profondi. Ai lati un piccolo sentiero scavato nella scogliera conduce a una distesa di rocce uniche al mondo e dalle forme arcane: non i soliti scogli, ma dune di cristalli di ortoclasio incastonati in un magma granitico solidificato vecchio sette milioni di anni. Un luogo incantevole per prendere il sole o passeggiare in un’atmosfera lunare.

Capo Sant’Andrea venne scelta dagli etruschi per la sua felice collocazione, e per quegli scogli granitici che fanno buona guardia all’insenatura difendendola dai venti di ponente. Questi nostri illustri antenati trovarono a Capo Sant’Andrea terre fertili, acqua in abbondanza e soprattutto il legname che permetteva di alimentare i forni per fondere il ferro. E ancora oggi, nel terreno, si rinvengono ammassi di “schiumoli”, che in vernacolo locale sono le scorie di lavorazione del ferro. In seguito furono i romani a solcare il nostro mare con un intenso traffico commerciale, come testimoniano due relitti rinvenuti proprio qui a Capo Sant’Andrea, le cui anfore si possono ammirare nel museo archeologico di Marciana.

Tuttavia, Capo Sant’Andrea non è solo mare e spiaggia: il grande promontorio occidentale dell’Elba in cui si trova Capo Sant’Andrea è la zona più montuosa dell’isola, e chi ama camminare potrà avventurarsi nell’affascinante mondo dell’entroterra montano dove antichi sentieri e mulattiere, ripristinati e dotati di una segnaletica aggiornata, conducono attraverso le vestigia di antiche civiltà nella cornice di stupende viste panoramiche e di un ambiente naturale straordinariamente ricco di specie animali e vegetali. Andare per i sentieri di Capo Sant’Andrea significa scoprire il ciclamino, la violetta, l’erica fiorita, l’anemone, le ginestre e i gigli rossi; inebriarsi degli aromi dell’elicriso e della lavanda, di rosmarino e menta; avvertire d’improvviso il volo starnazzante della pernice rossa, sorprendere un branco di mufloni al pascolo o, ancora, riconoscere un vecchio caprile abbandonato o i resti di insediamenti preistorici.

HOTEL ILIO • Capo S. Andrea • Island of Elba • Tuscany • Italy • Tel. +39 0565.90.80.18 • email: booking@hotelilio.com

Go top
CHIUDI
CHIUDI