Musei

Dall'Hotel Ilio di Capo Sant'Andrea musei e visite culturali per conoscere l'arte e la storia dell'Isola d'Elba

Dalle antiche civiltà del Mediterraneo a Napoleone, l’Elba vanta una storia plurimillenaria: ha ospitato i porti fenici e le miniere del ferro degli etruschi, e già presso i romani era famosa per i suoi fanghi curativi, il clima dolce e il vino; le sue coste sono state contese dalle repubbliche marinare e dai turchi ed è rifiorita come porto mediceo, fino a diventare il gioiello che è oggi, una terra ricca di bellezze naturalistiche e di attrazioni storiche e culturali.

Per gli ospiti del boutique Hotel Ilio di Capo Sant’Andrea, per chi ama l’arte e la cultura o vuole semplicemente rompere l’ozio estivo, sono tante le occasioni che possono arricchire le vacanze di qualche preziosa stilla di conoscenza delle nostre radici e della nostra storia.

È consigliabile informarsi telefonicamente sugli orari di apertura dei musei e di altri luoghi di visita, che sono soggetti a variazioni stagionali.
Info: tel. 0565 914671

Marciana

In questo antico borgo medievale, che merita di per sé una visita per la straordinaria locazione e la vista panoramica sul golfo, si trova la Fortezza pisana (tel. 0565 901215), eretta ai tempi della repubbliche marinare e oggi sede dell’Antiquarium, il primo museo archeologico dell’isola che ospita materiali preistorici e protostorici provenienti da varie località e dalla grotta sepolcrale di San Giuseppe (Rio nell’Elba) e importanti reperti provenienti dagli scavi della fortezza d’altura etrusca di Monte Castello. Meritano una visita anche la chiesa romanica di San Lorenzo, distrutta nell’anno 1554 dai turchi; la chiesa di San Nicolò al Poggio, del XIII secolo; l’Oratorio di San Cerbone, nel bosco dove il santo trovò rifugio dall’invasione longobarda del VI secolo; il Santuario della Madonna del Monte, legato al ricordo dell’incontro segreto di Napoleone con Maria Walewska. A MARCIANA MARINA, ben visibile dall’alto, c’è l’imponente Torre Medicea, costruita a difesa del paese dalle incursioni piratesche.

Rio nell’Elba

Il territorio di questo antico centro minerario, l’antica “fabbrica del ferro” degli etruschi, è inserito dall’Unesco nella mappa dei luoghi scientifici di maggior interesse del pianeta: qui e sull’isola sono state individuate 150 specie mineralogiche che valgono ancora oggi per il riconoscimento dei minerali di tutto il mondo. Assolutamente da non perdere quindi il Parco Minerario e Museo dei Minerali e dell’Arte Mineraria (Rio Marina, tel. 0565 962088), e il Museo dei Minerali “Alfeo Ricci” (Capoliveri, tel. 0565 935492), che fanno parte di un’unica grande opera di recupero dell’area oggi abbandonata: visita a bordo di un trenino delle miniere a cielo aperto e della galleria sotterranea del Ginevro accompagnati dalle guide del Parco Minerario, e attività didattiche nel nuovissimo laboratorio di educazione ambientale e nel grande anfiteatro all’aperto, con la capienza di 700 posti ed un’incantevole vista sul mare. Merita una visita anche l’Orto Botanico dei Semplici dell’Eremo di Santa Caterina (tel. 0565 914671), e il bellissimo Castello del Volterraio costruito sotto la dominazione Pisana nell’XI secolo.

Portoferraio

“Fabricia” per i romani, “Cosmopolis” dal 1548 quando Cosimo de’ Medici diede inizio alla città fortificata, e infine residenza napoleonica, è tuttora la capitale dell’isola e conserva un centro storico di grande bellezza. Le testimonianze del ricco passato non si contano: le Fortificazioni medicee, autentico capolavoro di architettura militare costituito da Forte Stella, Forte Falcone e dalla Torre del Martello all’ingresso del vecchio Porto; Villa dei Mulini e Villa di San Martino, residenze di Napoleone e della sorella Paolina e oggi sede dei Musei Napoleonici (tel. 0565/915846); la chiesa della Reverenda Misericordia, dove è conservata la maschera in bronzo di Napoleone rilevata dal suo medico personale a Sant’Elena, e dove il 5 maggio di ogni anno viene celebrato un ufficio funebre in suffragio dell’imperatore; la Biblioteca e la Pinacoteca Foresiana, con opere di Signorini, Cannicci, Nomellini, Bilivert e altri ancora, nei locali della storica caserma napoleonica De Laugier; e il bellissimo sito del Museo Archeologico della Linguella (tel. 0565 937370), nei pressi dell’ex bagno penale della Torre del Martello e di due ville romane del I secolo d.C. che sorgevano accanto alle antiche terme.

Le Case del Parco Nazionale Arcipelago Toscano

Le Case del Parco sono centri di accoglienza didattico-espositivi multimediali dove è possibile ricevere informazioni e materiale illustrativo, acquistare la carta dei sentieri, i libri e i prodotti con marchio del Parco. Sono due: la Casa del Parco dell’Elba Occidentale “Fortezza Pisana” di Marciana (tel. 0565 901030); e la Casa del Parco dell’Elba Orientale “I Canali” di Rio nell’Elba (tel. 0565 943399).

HOTEL ILIO • Capo S. Andrea • Island of Elba • Tuscany • Italy • Tel. +39 0565.90.80.18 • email: booking@hotelilio.com

Go top
CHIUDI
CHIUDI